Linux e Shell ? Vita facile con gli alias!

Chi conosce Linux sa che la maggior parte delle operazioni avvengono tramite comandi nella shell (interprete dei comandi). Non tutti i comandi, però, sono semplici ed intuitivi.

Per facilitarci la vita, su linux hanno introdotto gli “Alias“. Un alias non è altro che un comando sempliceche ne richiama un altro. Per esempio, su Linux il comando per listare il contenuto di una directory è “ls“. Con gli alias, possiamo fare in modo che lo sia anche “dir“, il suo alterEgo sulle shell Windows.

Per creare questo tipo di alias, dalla shell e con privilegi di root, digitiamo: alias dir=”ls”

Adesso, ogni volta che digiteremo “dir” ci verrà mostrato il contenuto della directory dove siamo posizionati.

Altri alias possono essere questi:

  • alias copia=”cp”
  • alias rinomina=”mv”
  • alias creacartella=”mkdir”
  • alias eliminacartella=”rmdir”
  • alias elimina=”rm -i”

Per rimuovere un alias è necessario digitare nella shell “unalias nomealias“. Per esempio: unalias dir.

Ovviamente io vi ho fatto dei semplici esempi, ma potete utilizzare un alias anche per comandi più complicati e/o lunghi, come ad esempio il mount di un unità, la modifica di un file di sistema/configurazione, lo spostamento di un file in una determinata path etc..

L’unico limite è la nostra fantasia ed inventiva 🙂

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Avviare il prompt dei comandi da qualsiasi cartella

Next Post

Attivare Aero Glass anche se la scheda non è supportata

Related Posts