Linux in miniatura? Quasi…

Se non potete fare a meno del pinguino e volete utilizzarlo ovunque, anche dove siete costretti ad utilizzare Windows per motivi di lavoro, non potete fare a meno di scaricare Damn Small Linux, abbraviata anche come DSL, che significa chiaramente “Linux Dannatamente piccolo”. Nome azzeccato se pensiamo che l’intero sistema operativo pesa solo 50 Megabyte e non è sprovvisto di nulla, possiede:

  • Firefox browser
  • Netrik browser
  • Dillo browser
  • Spreadsheet
  • Sylpheed e-mail
  • Ted word processor
  • Client FTP
  • XPDF
  • Rdesktop
  • VNCViewer
  • XMMS
  • emelFM (file manager)
  • Naim
  • Xpaint
  • Xzgv
  • Beaver editor
  • Vim editor
  • Nano editor

Poche ma essenziali applicazioni aggiuntive con pieno supporto ai protocolli SSH/FTP/HTTPD che la rendono adatta a tutte le esigenze. Chiaramente non aspettatevi un interfaccia grafica da ultima generazione ed una velocità fuori dal comune, si tratta sempre di un sistema virtualizzato (nel nostro caso). Il sistema può essere avviato da CD, da chiavetta USB oppure emulato in Windows. In quest’articolo scaricheremo la versione emulata in Windows. Questa versione emulata in Windows ci consente di poter eseguire tutte le operazioni di cui necessitiamo e di non lasciarne traccia sul computer ospite, in questo modo possiamo navigare tranquillamente nel web senza preoccuparci di dover cancellare cronologia, password memorizzate o le informazioni dei moduli. Inoltre, essendo alla base un kernel Linux, vi è un basso rischio di virus e malware.

Per scaricare e provare questa mini distribuzione di Linux, cliccate sul pulsante qui sotto:

dw-bottom.png

 

Ho preferito non linkarvi direttamente il file da scaricare, scegliete voi quella più adatta alle vostre esigenze. Nel caso in cui decidiate di prendere la versione emulata (dsl-4.4.10-embedded), consultate il filmato qui sotto per un aiuto sul primo avvio.

[youtube id=”K-OcvdBF80s” width=”600″ height=”350″]

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Come disattivare l’ibernazione automatica in Windows 8

Next Post

Microsoft Windows 8: vediamo le edizioni ed i prezzi degli upgrade…

Related Posts