Come recuperare i messaggi eliminati da WhatsApp

WhatsApp è, al giorno d’oggi, uno dei sistemi di comunicazione più utilizzati nel mondo mobile. Da quando la connettività internet si è diffusa sulle reti mobili, i vecchi SMS sono andati in pensione e sorpassati. Con WhatsApp, oltre ai classici messaggi di testo, abbiamo la possibilità anche di inviare file multimediali: foto, note vocali e video.

Se per errore eliminiamo uno o più messaggi, ma anche contenuti multimediali ricevuti, possiamo recuperarli facilmente in quanto il servizio online di WhatsApp effettua un backup automatico ogni 24 ore, mantenendo uno storico di ben 7 giorni. Di seguito vi illustrerò alcuni metodi per recuperare i vostri messaggi che inavvertitamente sono stati cancellati.

Metodo 1

Il primo metodo è anche il più semplice ed immediato da applicare. Tutto quello che bisogna fare è disinstallare l’applicazione e reinstallarla. In questo modo verranno ripristinati tutti i file di backup ancora presenti nello smartphone in una directory apposita.

Metodo 2

Il secondo metodo richiede l’utilizzo di un servizio online di terze parti. Il sito in questione è recovermessages.com ed ha un funzionamento molto semplice.

  1. Recatevi sul sito cliccando qui
  2. Selezionate il database di WhatsApp dalla memoria del vostro smartphone.
  3. Accettate i termini e le condizioni.
  4. Cliccate sul tasto Scan per avviare l’elaborazione di decript del database di WhatsApp per poter ricevere i messaggi rimossi.

Il database di WhatsApp può essere reperito direttamente dal vostro smartphone nel seguente percorso:

Su dispositivi Android

/sdcard/WhatsApp/Databases/msgstore.db.crypt

Su dispositivi iOS

net.whatsapp.WhatsApp/Documents/ChatStorage.sqlite

Su iOS, tuttavia, è necessario disporre di un software per l’esplorazione delle cartelle come iFunBox.

Sebbene questo procedimento sia semplice e semi-immediato, non è molto sicuro in quanto richiede l’upload del vostro intero database su un server estraneo, mettendo a repentaglio la vostra privacy.

Metodo 3

L’ultimo metodo può sembrare complesso in quanto richiede di effettuare il ripristino dei messaggi manualmente ma è molto semplice e veloce.

  1. Portatevi nel percorso dove risiede il database di WhatsApp (i percorsi sono quelli indicati per il metodo 2).
  2. All’interno della directory cercate un file con una sintassi simile a questa: msgstore-2015-04-19.1.db.crypt.
  3. Identificato il file, cercate il file senza la data e rinominato come segue: msgstore.db.crypt
  4. Quest’ultimo file rinominatelo in bk-msgstore.db.crypt
  5. Adesso scegliete uno dei file con la data (magari uno in cui siete sicuri che siano presenti i messaggi che volete recuperare) e rinominatelo rimuovendo la data e trasformandolo in msgstore.db.crypt
  6. L’ultimo passo è quello di passare allo smartphone e seguire questi passi: Impostazioni -> Gestisci applicazioni -> WhatsApp e cliccate sul pulsante Rimuovi tutti i dati.

Dopo aver effettuato questi passi, alla prossima apertura di WhatsApp, vi verrà chiesto se ripristinare un backup precendente. Tappate su Ripristina per recuperare tutti i messaggi, inclusi quelli che avevate cancellato.

N.B. Ovviamente questi tre metodi non funzionano se non avete accesso ai file di backup.

Total
0
Shares
2 comments
  1. Ciao Renato,
    come riportare in vita msg W.app su un Nokia 306?
    Ho disinstallato perchè non sentivo più i msg audio. Non ho mai effettuato back up manuali. Alla reinstallazione, avevo tutto come prima (avatar, frasetta,…) ma mi ha piallato la pagina msg!
    Secondo te c’è una possibilità?
    Grazie

  2. Se Whatsapp era installato su una memoria esterna, puoi provare con qualche software che recupera i dati cancellati ma non ti assicuro nulla. E’ molto probabile che tu non riesca a recuperare nulla. Comunque, tentar non nuoce…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

5 video player per Linux

Next Post

Something about this night from Finding Neverland

Related Posts

Realizzare un Auricolare con microfono per iPod Touch ed iPhone

Chiunque sia in possesso di un iPod Touch o di un iPhone, sa che con essi è possibile effettuare chiamate voIP attraverso l'utilizzo di software come: Skype, Fring, ed altri.. Nel caso dell'iPod, l'Apple include nella confezione soltanto le cuffie standard. Quindi se vogliamo effettuare chiamate via voIP, dobbiamo necessariamente acquistare gli auricolari dallo store. Questi però, hanno un prezzo eccessivo, essendo auricolari che utilizzeremo poche volte (visto che l'iPod consente di collegarsi soltanto in presenza di una rete wireless..). Per rimediare, possiamo costruirci noi un auricolare con microfono con una spesa minima :)
Read More