Utilizzare Windows senza licenza? Si può ma con qualche limitazione…

windows_senza_attivazione

A differenza dei sistemi operativi precedenti, è possibile utilizzare la versione dieci di Windows senza licenza. Un po’ per combattere la pirateria, un po’ per favorire l’installazione del proprio sistema operativo, Microsoft ha deciso di svincolare il suo software e di renderlo disponibile al download gratuitamente. È possibile effettuare il download dell’intero sistema operativo dal sito ufficiale e, successivamente, installarlo su qualsiasi computer.

In fase di installazione, come consuetudine, vi sarà la classica richiesta di immissione del codice seriale ma con una piccola differenza: sarà possibile ignorare e proseguire l’installazione. In precedenza, la richiesta del seriale era possibile soltanto modificando un file di configurazione nel disco di installazione (consentito solo per gli installatori).

Il sistema operativo verrà installato in tutte le sue funzionalità e dopo circa 30 giorni di utilizzo, se non attiveremo alcuna licenza, verrà mostrato un avviso su desktop per indicare che l’applicativo non è stato ancora attivato.

Ma cosa succede se questa licenza non viene attivata?

Sembra strano ma oltre all’avviso di “Windows non attivo” non avrete alcun conto alla rovescia e potrete utilizzare il sistema operativo per tutto il tempo che vorrete. Come riferito poco sopra, il sistema operativo viene installato nella sua totale interezza anche se, senza una licenza attiva, vi sono alcune limitazioni.

LIMITI DI WINDOWS NON ATTIVO

I limiti imposti da Microsoft al suo sistema operativo quando non è attivo consistono in alcune funzionalità bloccate.

Nessuna limitazione di performance e si ricevono tranquillamente tutti gli aggiornamenti di sicurezza.

Le limitazioni imposte riguardano soltanto la personalizzazione del sistema. Possono essere, in alcuni casi, considerati trascurabili…

LIMITAZIONI A PARTE, CONVIENE WINDOWS SENZA ATTIVAZIONE?

Dipende tutto dalla tipologia di utilizzo ma possiamo considerare che per un utilizzo limitato alla navigazione internet e l’utilizzo di software produttivo (ad esempio la suite Office) non vi sono controindicazioni nell’utilizzare Windows senza attivare una licenza. Il discorso cambia se siete interessanti a personalizzare il sistema…

In ogni caso, stiamo parlando di ottenere Windows gratis! 🙂

QUALI SONO LE LIMITAZIONI SULLA PERSONALIZZAZIONE?

Come già anticipato, si tratta di tutta la parte di personalizzazione del sistema operativo, nello specifico:

  • La pagina di personalizzazione della configurazione non sarà accessibile all’interno delle impostazioni di Windows;
  • Non sarà possibile modificare i colori del sistema operativo;
  • Non sarà possibile modificare il tema con uno personalizzato;
  • Non si potrà personalizzare il menu Start;
  • Non si potranno installare nuovi fonts o modificare quelli esistenti;
  • Non sarà possibile modificare lo sfondo del desktop dalle impostazioni (si potrà fare solo dal singolo file);
  • Non sarà possibile modificare lo sfondo della schermata di blocco;
  • Non sarà possibile utilizzare il servizio di Sincronizzazione: utilizzando Windows 10 è quasi d’obbligo utilizzare un account Microsoft. In questo caso non sarà possibile sincronizzare file e impostazioni tra differenti computer.
  • Non sarà possibile configurare le impostazioni della taskbar.

IN ALTERNATIVA, È POSSIBILE OTTENERE UNA VERSIONE SENZA LIMITAZIONI…

È possibile, tuttavia, ottenere una versione di Windows 10 senza alcuna limitazione partecipando al programma Insider. Attraverso questo servizio gratuito, Microsoft, consente a chiunque ne faccia richiesta la possibilità di accedere ad un ramo differente del sistema operativo.

Qui, in cambio di feedback, sarà possibile ottenere aggiornamenti software in anteprima: vi sono diversi canali di sottoscrizione, dal più lento che rilascia aggiornamenti raramente ed offre un sistema più stabile a quello più veloce dove gli aggiornamenti sono molto frequenti ma potrebbe capitare che il sistema sia meno stabile.

Assunto che per fornire riscontri sul sistema operativo e segnalare eventuali bug è necessario un sistema senza limitazioni, Microsoft nell’aggiornamento preparativo ci fornirà una versione totalmente esente da limitazioni.

Avere un sistema instabile, specialmente per la produttività, non è la scelta più saggia ma in tutti gli altri casi (magari un computer usato poco o solo per operazioni basilari) può essere un’ottima soluzione.

Io, ad esempio, sono anni che partecipo come Beta tester dei prodotti Microsoft, da molto prima che si chiamasse Windows Insider e, a parte alcuni problemi dovuti all’instabilità del sistema con alcuni applicativi/hardware, riesco tranquillamente ad utilizzare il mio notebook per curare i miei vari siti web e per occuparmi del mio lavoro principale: la programmazione.

Mai più crack e keygen per Windows

Windows è sempre stato il sistema operativo preferito dei pirati perché, bene o male, è sempre stato possibile bypassare il suo sistema di attivazione di licenza mediante le comuni crack e/o i keygen (i famosi generatori di seriali). Le ultime versioni, addirittura, non richiedono più questa metodologia ma, semplicemente, sfruttano il trial-counter per resettare, di volta in volta, il periodo dei trenta giorni in cui il sistema è sempre completo.

Leggo spesso in rete che tra le parole chiavi più ricercate nei motori di ricerca vi sono i vari metodi per poter attivare Windows in versione full. Personalmente non ho mai sentito la necessità di farlo: in rete è possibile acquistare una licenza a pochi euro e, inoltre, ogni computer desktop o portatile che si acquista è sempre corredato di una licenza di Windows, salvo eccezioni (free dos e simili…).

Questa nuova possibilità offerta da Microsoft apre varie possibilità in cui tutti possono utilizzare Windows senza licenza e nella totale legalità!

Valuta anche...

Total
9
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post
ASP.NET Core 5 and Angular: Full-stack web development with .NET 5 and Angular 11, 4th Edition

ASP.NET Core 5 and Angular: Full-stack web development with .NET 5 and Angular 11, 4th Edition

Next Post
fix_nordvpn_nordlynx

Come risolvere l’errore di connessione di NordVPN su Windows 11 Insider

Related Posts